L'Europa taglia i dazi sulla tecnologia

Dal prossimo luglio caleranno i costi doganali per l'import/export dell'elettronica. Azzeramento entro il 2019

Roma - Con 529 voti contro 110 contrari (37 gli astenuti) è stato approvato dal Parlamento Europeo un documento che recepisce l'invito del WTO (World Trade Organization) e una lunga serie di altre raccomandazioni ad eliminare i dazi doganali applicati alle importazioni ed esportazioni di prodotti high tech. Tra i Paesi aderenti, oltre all'UE ve ne sono altri 24 tra i quali Giappone, Cina e gli USA.

L'eliminazione dei dazi doganali, preannunciata già lo scorso anno, sarà graduale e raggiungerà poco per volta i 201 prodotti identificati, tra i quali troviamo consolle per videogiochi, strumenti medicali (ad esempio per la risonanza magnetica), touchscreen e sistemi di geolocalizzazione. L'Unione Europea ha giocato un ruolo fondamentale nel portare avanti il progetto trainando di fatto gli altri paesi all'adesione.

L'orizzonte temporale dell'accordo è breve. Le tariffe dei dazi doganali dovranno essere ridotte a partire dal 1 luglio 2016, ed eliminate totalmente dal 1 luglio 2019 (fatto salvo concedere qualche anno in più per prodotti considerati sensibili, 5 anni oppure 7 anni ma solo in casi eccezionali) procedendo in maniera graduale e dando priorità ai dazi sulle importazioni ritenute indispensabili per l'industria dell'UE (come ad esempio gli schermi televisivi). Si stima che già dal primo mese saranno coinvolti circa il 65 per cento di tutti i prodotti.
stop ai dazi doganali IT

Si tratta di un accordo di largo respiro dalle forti ripercussioni per l'economia mondiale. Va da sé che le responsabilità che gravitano attorno a questo accordo sono enormi. Molte volte libera concorrenza significa anche accettare la concorrenza aggressiva dei Paesi in cui manodopera e materie prime costano nettamente meno. Spetterà in questo caso alle autorità vigilare affinché questi rischi vengano azzerati. Proprio su questo tema la relatrice Godelieve Quisthoudt-Rowohl, membro Gruppo del Partito Popolare Europeo, ha confermato in sede di votazione che "le imprese europee sono protette da misure di agevolazione degli scambi a livello mondiale dalla concorrenza sleale".

Se l'impegno dei governi sarà rispettato si prospettano all'orizzonte maggiori opportunità di esportazione per i Paesi europei così come la possibilità di importare prodotti più a buon mercato da utilizzare per soddisfare il mercato interno. Rapportare le misure ai dati economici aiuta a comprenderne la portanza: il valore delle esportazioni di prodotti UE verso i 29 Paesi del WTO è di 189 miliardi di euro e in crescita come riportato da più documenti di analisi (The expansion of the information technology agreement tra tutti). Per quanto riguarda i vantaggi per l'import la Commissione Europea stima tra i 5 e gli 8,3 miliardi di euro il guadagno probabile che gli esportatori dell'UE potrebbero ottenere inclusi i benefici per l'industria dell'UE di importare hardware ad un miglior prezzo.

Mirko Zago

fonte immagine
Notizie collegate
  • BusinessWTO, tagli dei dazi doganali per l'ITL'organizzazione internazionale elimina i dazi per 201 prodotti tecnologici: all'orizzonte, diminuzioni dei costi dei dispositivi a favore dei consumatori
  • BusinessUE, dazi illecitiA essere gravati del balzello, beni elettronici prodotti negli Stati Uniti, in Giappone e a Taiwan. Un accordo del 2006 li avrebbe dovuti tutelare
  • BusinessDazi doganali, la UE gioca sporcoMonitor, stampanti multifunzione e set top box lievitano di prezzo quando entrano nella UE. La denuncia di Stati Uniti e Giappone: i paesi europei ostacolano la competizione e rallentano la diffusione dell'innovazione
31 Commenti alla Notizia L'Europa taglia i dazi sulla tecnologia
Ordina
  • Quanti post con la soluzione brillante del problema!
    è un vero peccato che tutti questi geni siano impegnati su PI invece che al governo del paese!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: solutore finale
    > Quanti post con la soluzione brillante del
    > problema!
    > è un vero peccato che tutti questi geni siano
    > impegnati su PI invece che al governo del
    > paese!


    Sempre meglio di quella zecca bilderberghiana della bonino e dello 0.19% che la vota (poche migliaia di cannaioli come te, più qualche banchiere-massone). Segui il consiglio che altri ti hanno dato e sparati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > Sempre meglio di quella zecca bilderberghiana
    > della bonino
    Che cazzo dici scemo legaiolo trotaleggiato!
    Ti hanno dato le quote della trotaleggio srl?
    Per il prossimo convegno del forum ambrosetti a cernobbio con i massoni?

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: solutore finale
    > - Scritto da: ...
    >
    > > Sempre meglio di quella zecca bilderberghiana
    > > della bonino
    > Che cazzo dici scemo legaiolo trotaleggiato!
    > Ti hanno dato le quote della trotaleggio srl?
    > Per il prossimo convegno del forum ambrosetti a
    > cernobbio con i
    > massoni?
    >
    > [img]http://www.ilgiorna


    Non che abbia gran simpatie per gli accatto-padroni italiani, ma paragonare un intervento all'ambrosetti (pubblico, davanti ai giornalisti) ad una partecipazione al chiusissimo bilderberg è semplicemente demenziale, è come mettere sullo stesso piano un'associazione locale di bottegai con la lobby ebraica. La bonino ha pure firmato appelli congiunti con soros, uno dei peggiori delinquenti finanziari del pianeta. Mi sono sempre chiesto come faccia ad avere così tanta visibilità mediatica e politica, e soprattutto così tanti finanziamenti, senza aver mai avuto uno straccio di elettore in vita sua. A confronto mastella era un dilettante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: La redazione con i controlli a campione
    > - Scritto da: solutore finale
    > > - Scritto da: ...

    Peccato che la bonino sia del bildelberg quanto io sono l'AD di Telecom.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Per cortesia, evapora: https://it.wikipedia.org/wiki/Emma_Bonino#Commissa...

    "...Nello stesso anno partecipa alla riunione annuale del Gruppo Bilderberg che ha avuto luogo dal 14 al 17 maggio 1998 a Turnberry, Scozia[14.

    Dopo la fine del mandato da commissario Bonino è tornata alla politica nazionale, ma ha continuato ad esprimersi su argomenti europei. Nell'ottobre 2011 ha firmato la lettera promossa da George Soros in favore di un rafforzamento dell'Unione europea nella crisi dell'euro."


    Lunica differenza tra voi radicali e i centri sociali è la valanga di soldi e appoggi che avete, altrimenti la Celere vi ricoprirebbe di manganellate come fa con gli altri.
    non+autenticato
  • e ... alla fine quali sono i rapoorti tra la Trotaleggio associati e bilderberg?
    A bocca apertaA bocca aperta
    https://terrasantalibera.wordpress.com/2013/03/20/.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enrico Sassoon
    > e ... alla fine quali sono i rapoorti tra la
    > Trotaleggio associati e
    > bilderberg?
    > A bocca apertaA bocca aperta
    > https://terrasantalibera.wordpress.com/2013/03/20/

    Spazzatura. Enrico Sassoon non ha mai fatto parte del M5S, e non lavora più nemmeno alla Casaleggio Associati: https://www.youtube.com/watch?v=SHkk_c5eVq8

    Che poi voi radicali accusiate altri di essere vicini al bilderberg è come se totò riina facesse il paladino dell'antimafia, l'unica differenza è che se totò riina si candidasse alle elezioni qualche migliaio di voti (sporchi) li prenderebbe, voi radicali invece manco quelli, avete più spinelli che elettori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e Cognome
    > - Scritto da: Enrico Sassoon
    > > e ... alla fine quali sono i rapoorti tra la
    > > Trotaleggio associati e
    > > bilderberg?
    > > A bocca apertaA bocca aperta
    > >
    > https://terrasantalibera.wordpress.com/2013/03/20/
    >
    > Spazzatura. Enrico Sassoon non ha mai fatto parte
    > del M5S, e non lavora più nemmeno alla Casaleggio
    > Associati:
    > https://www.youtube.com/watch?v=SHkk_c5eVq8
    Peccato che ne sia fondatore della trotaleggio!
    e ci è stato per un pezzo anche quando la trotaleggio ha messo assieme il sacro blogghe!
    Puoi smentire?
    No vero?

    > Che poi voi radicali accusiate altri di essere
    > vicini al bilderberg è come se totò riina facesse
    > il paladino dell'antimafia, l'unica differenza è
    > che se totò riina si candidasse alle elezioni
    > qualche migliaio di voti (sporchi) li
    > prenderebbe, voi radicali invece manco quelli,
    > avete più spinelli che
    > elettori.
    Caro il mio Cagon Lord il problema è che tra noi e il Bilderberg non c'è alcuna relazione con il trotaleggio invece si ed è relazione documentata!
    Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: La redazione con i controlli a campione
    > Per cortesia, evapora:
    > https://it.wikipedia.org/wiki/Emma_Bonino#Commissa
    >
    > "...Nello stesso anno partecipa alla riunione
    > annuale del Gruppo Bilderberg che ha avuto luogo
    > dal 14 al 17 maggio 1998 a Turnberry,
    > Scozia[14.
    >
    > Dopo la fine del mandato da commissario Bonino è
    > tornata alla politica nazionale, ma ha continuato
    > ad esprimersi su argomenti europei. Nell'ottobre
    > 2011 ha firmato la lettera promossa da George
    > Soros in favore di un rafforzamento dell'Unione
    > europea nella crisi
    > dell'euro."
    >
    >
    > Lunica differenza tra voi radicali e i centri
    > sociali è la valanga di soldi e appoggi che
    > avete, altrimenti la Celere vi ricoprirebbe di
    > manganellate come fa con gli
    > altri.


    C'è anche di peggio. Ti sei scordato di quando da ministro degli esteri disse che era d'accordo che il governo di Panama lasciasse scappare negli USA l'ex capo-centro CIA a Roma che avevano appena arrestato, e che in Italia era stato condannato in via definitiva per il sequestro di Abu Omar. Praticamente si comportava da dipendente del governo americano, avrebbero dovuto metterla sotto inchiesta per spionaggio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > C'è anche di peggio.
    Peggio di così?
    http://www.losai.eu/enrico-sassoon-il-vero-volto-d.../
    Nahhh non credo!
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Leggo che in certi paesi manodopera e materie prime costano meno, vero per la prima parte ma non certo per la seconda.
    I prezzi delle materie prime sono mondiali (in USD), sono praticamente uguali in tutto il mondo a meno di interventi speciali dei governi (benzina sussidiatissima in Venezuela, agricoltura iper protetta in Giappone, ecc).

    Singolare che nessuno si chieda dove i governi troveranno i soldi che ora arrivano dai dazi, in effetti non ne viene neppure stimato l'importo.
    Ma non penso sia basso.
    non+autenticato
  • Esistono milioni di di forme protezionistiche alternative al dazio.
    Un esempio è stato fra stati uniti e non mi ricordo che paese.
    Hanno lasciato derrate alimentari sui dock del porto con 40 gradi all' ombra per 6 giorni in attesa della ispezione doganale.
    All' ispezione stranamente gli alimenti erano tutti marciti.
    non+autenticato
  • Ho comprato, tanto per provare, una chiavetta USB dagli USA, la dogana italiana mi ha imposto un dazio di esattamente il 50% del suo valore.
    Un errore che non farò più, almeno fino a tutto il 2019.
    non+autenticato
  • E ora, dopo la fine dell'elettronica di consumo, ci ritroveremo persino le macchine biomedicali fabbricate in Cina da accattoni che si svegliano alla mattina per 500 euro al mese. Altre migliaia di posti di lavoro persi, oppure di contratti di lavoro rivisti al ribasso dalle imprese occidentali ricattando i lavoratori (marchionne docet).

    Nel frattempo nel Regno Unito l'ultimo sondaggio sul referendum sulla UE dà l'uscita in vantaggio di DIECI punti: http://www.independent.co.uk/news/uk/politics/eu-r...


    Prima usciamo da questa associazione a delinquere chiamata UE, meglio è.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > E ora, dopo la fine dell'elettronica di consumo,
    > ci ritroveremo persino le macchine biomedicali
    > fabbricate in Cina da accattoni che si svegliano
    > alla mattina per 500 euro al mese. Altre migliaia
    > di posti di lavoro persi, oppure di contratti di
    > lavoro rivisti al ribasso dalle imprese
    > occidentali ricattando i lavoratori (marchionne
    > docet).
    >
    > Nel frattempo nel Regno Unito l'ultimo sondaggio
    > sul referendum sulla UE dà l'uscita in vantaggio
    > di DIECI punti:
    > http://www.independent.co.uk/news/uk/politics/eu-r
    >
    >
    > Prima usciamo da questa associazione a delinquere
    > chiamata UE, meglio
    > è.
    in effetti se il GHCQ esce dalla UE e' meglio...
    non+autenticato
  • non è realistico. Il GCHQ esce dalla porta e rientra dalla finestra della NSA ... sono la loro manovalanza...
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: ...
    > > E ora, dopo la fine dell'elettronica di consumo,
    > > ci ritroveremo persino le macchine biomedicali
    > > fabbricate in Cina da accattoni che si svegliano
    > > alla mattina per 500 euro al mese. Altre
    > migliaia
    > > di posti di lavoro persi, oppure di contratti di
    > > lavoro rivisti al ribasso dalle imprese
    > > occidentali ricattando i lavoratori (marchionne
    > > docet).
    > >
    > > Nel frattempo nel Regno Unito l'ultimo sondaggio
    > > sul referendum sulla UE dà l'uscita in vantaggio
    > > di DIECI punti:
    > >
    > http://www.independent.co.uk/news/uk/politics/eu-r
    > >
    > >
    > > Prima usciamo da questa associazione a
    > delinquere
    > > chiamata UE, meglio
    > > è.
    > in effetti se il GHCQ esce dalla UE e' meglio...

    Spieranno chi gli pare, a prescindere dal fatto che siano membri UE o meno. E comunque le rivelazioni di Snowden dimostrano che nel continente europeo il paese che spia più di tutti è la germania. Non esiste nessuna "sicurezza" stando dentro la UE, se non quella di impoverirsi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > E ora, dopo la fine dell'elettronica di consumo,
    > ci ritroveremo persino le macchine biomedicali
    > fabbricate in Cina da accattoni che si svegliano
    > alla mattina per 500 euro al mese. Altre migliaia
    > di posti di lavoro persi, oppure di contratti di
    > lavoro rivisti al ribasso dalle imprese
    > occidentali ricattando i lavoratori (marchionne
    > docet).
    >
    > Nel frattempo nel Regno Unito l'ultimo sondaggio
    > sul referendum sulla UE dà l'uscita in vantaggio
    > di DIECI punti:
    > http://www.independent.co.uk/news/uk/politics/eu-r
    >
    >
    > Prima usciamo da questa associazione a delinquere
    > chiamata UE, meglio
    > è.

    la globalizzazione e' il piu' grosso fallimento dell'umanita' anche UE e' un bel fallimento

    In Texas dopo 200 anni ci sono persone che vogliono ancora l'indipendenza come puoi ottenere in europa UE in pochi anni se non forzando la mano con l'immigrazione e creando situazioni sociali esplosive?
    non+autenticato
  • Dopo vent'anni tagliano i dazi.
    Stupefacente.
    non+autenticato
  • ma non ha molta importanza..... perche' tra qualche anno saremo tutti morti (e i ggiovani si arrangeranno)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > ma non ha molta importanza..... perche' tra
    > qualche anno saremo tutti morti (e i ggiovani si
    > arrangeranno)

    Tutti dobbiamo morire, ma finchè viviamo è meglo farlo in un mondo migliore, a cominciare dall'abolizione di ogni forma di protezione.
    Basta coi protettori, danneggiano tutti!
  • - Scritto da: rockroll
    > - Scritto da: bubba
    > > ma non ha molta importanza..... perche' tra
    > > qualche anno saremo tutti morti (e i ggiovani si
    > > arrangeranno)
    >
    > Tutti dobbiamo morire, ma finchè viviamo è meglo
    > farlo in un mondo migliore, a cominciare
    > dall'abolizione di ogni forma di
    > protezione.
    > Basta coi protettori, danneggiano tutti!

    Eh beh certo, dev'essere per questo che le famiglie italiane hanno redditi reali in calo dal 1989 (fonte: Banca d'Italia), che bello dover "competere" con paesi dove i salari sono di 500 euro al mese. Ecco i risultati di 30 anni di progressivo smantellamento dello Stato, privatizzazioni, tagli al welfare, riforme del lavoro, mercato unico UE, euro, WTO e cancellazione dei dazi. Ma vai affanculo tu e il liberismo, ideologia cancerogena, delinquenziale e fallita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: rockroll
    > > - Scritto da: bubba
    > > > ma non ha molta importanza..... perche' tra
    > > > qualche anno saremo tutti morti (e i ggiovani
    > si
    > > > arrangeranno)
    > >
    > > Tutti dobbiamo morire, ma finchè viviamo è meglo
    > > farlo in un mondo migliore, a cominciare
    > > dall'abolizione di ogni forma di
    > > protezione.
    > > Basta coi protettori, danneggiano tutti!
    >
    > Eh beh certo, dev'essere per questo che le
    > famiglie italiane hanno redditi reali in calo dal
    > 1989 (fonte: Banca d'Italia), che bello dover
    > "competere" con paesi dove i salari sono di 500
    > euro al mese. Ecco i risultati di 30 anni di
    > progressivo smantellamento dello Stato,
    > privatizzazioni, tagli al welfare, riforme del
    > lavoro, mercato unico UE, euro, WTO e
    > cancellazione dei dazi. Ma vai affanculo tu e il
    > liberismo, ideologia cancerogena, delinquenziale
    > e
    > fallita.
    vedo che "..." ha capito cosa intendevoCon la lingua fuori sembra figo dire 'hei niente dazi cosi costa meno', ma in realta' si traduce in "delocalizziamo tutte le industrie in cina, india, vietnam e qualche palese slavo"Con la lingua fuori
    Da morto non mi interessa, ma mi spiace un po' per chi resta ghhg
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > vedo che "..." ha capito cosa intendevoCon la lingua fuori
    > sembra figo dire 'hei niente dazi cosi costa
    > meno', ma in realta' si traduce in
    > "delocalizziamo tutte le industrie in cina,
    > india, vietnam e qualche palese slavo"Con la lingua fuori
    >
    > Da morto non mi interessa, ma mi spiace un po'
    > per chi resta
    > ghhg

    perché coi dazi attuali invece siamo pieni di fabbriche di microprocessoriA bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: zappatore di zolle
    > - Scritto da: bubba
    > > vedo che "..." ha capito cosa intendevoCon la lingua fuori
    > > sembra figo dire 'hei niente dazi cosi costa
    > > meno', ma in realta' si traduce in
    > > "delocalizziamo tutte le industrie in cina,
    > > india, vietnam e qualche palese slavo"Con la lingua fuori
    > >
    > > Da morto non mi interessa, ma mi spiace un po'
    > > per chi resta
    > > ghhg
    >
    > perché coi dazi attuali invece siamo pieni di
    > fabbriche di microprocessori
    >A bocca storta

    Sì caro. Non in Italia, perchè non è una nostra industria tradizionale (e anche perchè il delinquente piddino carlo debenedetti sfasciò l'informatica nostrana), ma in Germania vengono prodotte buona parte delle CPU AMD di fascia alta, così come negli USA Intel produce i Core i7, lasciando alle fabbriche cinesi solo la robaccia tipo Atom. Nel primo caso aiutano i dazi, nel secondo invece influisce molto la normativa sugli appalti pubblici americani, che impone ai fornitori del governo di usare beni prototti per non meno del 70% negli stati uniti. In entrambi i casi trattasi di protezionismo, che è una cosa bellissima e sacrosanta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: zappatore di zolle
    > > perché coi dazi attuali invece siamo pieni di
    > > fabbriche di microprocessori
    > >A bocca storta
    >
    > Sì caro. Non in Italia, perchè non è una nostra
    > industria tradizionale (e anche perchè il
    > delinquente piddino carlo debenedetti sfasciò
    > l'informatica nostrana), ma in Germania vengono
    > prodotte buona parte delle CPU AMD di fascia
    > alta, così come negli USA Intel produce i Core
    > i7, lasciando alle fabbriche cinesi solo la
    > robaccia tipo Atom. Nel primo caso aiutano i
    > dazi, nel secondo invece influisce molto la
    > normativa sugli appalti pubblici americani, che
    > impone ai fornitori del governo di usare beni
    > prototti per non meno del 70% negli stati uniti.
    > In entrambi i casi trattasi di protezionismo, che
    > è una cosa bellissima e
    > sacrosanta.

    wow, 1 fabbrica a dresda di global foundries, spuntano come funghi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: rockroll
    > > - Scritto da: bubba
    > > > ma non ha molta importanza..... perche' tra
    > > > qualche anno saremo tutti morti (e i ggiovani
    > si
    > > > arrangeranno)
    > >
    > > Tutti dobbiamo morire, ma finchè viviamo è meglo
    > > farlo in un mondo migliore, a cominciare
    > > dall'abolizione di ogni forma di
    > > protezione.
    > > Basta coi protettori, danneggiano tutti!
    >
    > Eh beh certo, dev'essere per questo che le
    > famiglie italiane hanno redditi reali in calo dal
    > 1989 (fonte: Banca d'Italia), che bello dover
    > "competere" con paesi dove i salari sono di 500
    > euro al mese. Ecco i risultati di 30 anni di
    > progressivo smantellamento dello Stato,
    > privatizzazioni, tagli al welfare, riforme del
    > lavoro, mercato unico UE, euro, WTO e
    > cancellazione dei dazi. Ma vai affanculo tu e il
    > liberismo, ideologia cancerogena, delinquenziale
    > e
    > fallita.
    Non hai mai pensato che esistono altri Paesi in cui la ricchezza sta aumentando, proprio grazie al liberismo?
    Noi avevamo troppo e stiamo restituendo a chi ne ha più bisogno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ethype
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: rockroll
    > > > - Scritto da: bubba
    > > > > ma non ha molta importanza..... perche' tra
    > > > > qualche anno saremo tutti morti (e i
    > ggiovani
    > > si
    > > > > arrangeranno)
    > > >
    > > > Tutti dobbiamo morire, ma finchè viviamo è
    > meglo
    > > > farlo in un mondo migliore, a cominciare
    > > > dall'abolizione di ogni forma di
    > > > protezione.
    > > > Basta coi protettori, danneggiano tutti!
    > >
    > > Eh beh certo, dev'essere per questo che le
    > > famiglie italiane hanno redditi reali in calo
    > dal
    > > 1989 (fonte: Banca d'Italia), che bello dover
    > > "competere" con paesi dove i salari sono di 500
    > > euro al mese. Ecco i risultati di 30 anni di
    > > progressivo smantellamento dello Stato,
    > > privatizzazioni, tagli al welfare, riforme del
    > > lavoro, mercato unico UE, euro, WTO e
    > > cancellazione dei dazi. Ma vai affanculo tu e il
    > > liberismo, ideologia cancerogena, delinquenziale
    > > e
    > > fallita.
    > Non hai mai pensato che esistono altri Paesi in
    > cui la ricchezza sta aumentando, proprio grazie
    > al
    > liberismo?
    > Noi avevamo troppo e stiamo restituendo a chi ne
    > ha più
    > bisogno.

    Sono davvero commosso, un'interpretazione terzomondista del liberismo. Ma 'sta roba l'hai scritta prima o dopo la canna mattutina? Perchè non te ne vai ad affogare su un barcone insieme ai tuoi amici puzzoni del terzo mondo? E piantala di cambiare nick, che si capisce al volo che sei sempre tu.
    non+autenticato
  • Embè sai qual'è la soluzione?
    Smettere di competere.

    E ci sono molti modi per farlo.

    Uno di questi è riformare a livello nazionale il sistema dei brevetti per produrre localmente prodotti che non verranno esportati, ma consumati localmente.

    Non hai da competere per rivendere all'estero.

    Quando la moneta e sovrana, lo Stato può incentivare qualsiasi attività interna che così diviene più redditizia rispetto a quella importata dall'estero.

    Non ti serviranno neppure i dazi.

    Per esempio un'industria nazionale di cellulari si scontrerebbe con i brevetti di aziende estere. I brevetti possono essere pagati con gli incentivi statali. Poi si produce e si vende solo internamente.
    Si può incentivare anche l'acquisto di quei prodotti.

    Cavoli, con FIAT e le auto lo si è fatto per 30 anni o più...
    E lo stesso con la produzione di carni.

    Gli USA hanno prezzi concorrenziali dei prodotti agricoli perché hanno il gasolio per uso agricolo a prezzi ridicoli, qui da noi no, è pieno di accise.

    Ti accorgi facilmente che stanno barando sia gli USA incentivando l'agricoltura, che i cinesi sfruttando i lavoratori.
    E quindi perché dovremmo farci scrupoli dall'incentivare anche noi le produzioni interne per il consumo interno?
    iRoby
    7801