L'Iran limita l'ADSL a 128 Kbps

Mancano ancora conferme ufficiali ma a quanto pare le autorità hanno deciso di non consentire lo sviluppo di connettività a banda larga o larghissima. Un problema di censura?

Teheran - Può un regime che tiene gli occhi puntati su stampa e rete giovarsi di una limitazione della banda larga a disposizione dei cittadini? Questo è quanto sembra ritenere Teheran: stando ad un post apparso sul celebre blog BoingBoing, la capacità dell'ADSL disponibile nel paese è stata ridotta d'ufficio.

La decisione, sulla quale per il momento si esprime un articolo dell'agenzia di stato IRNA, è contenuta in una missiva spedita agli internet provider dal Governo centrale, nella quale si chiede loro di limitare la banda ad un massimo di 128 Kbps, laddove ormai non mancano ADSL con velocità dichiarate fino a 2.0 Mbps.

Stando al post, ripreso nelle scorse ore anche dal Guardian britannico, vi sarebbe una diretta relazione tra la singolare scelta di limitare la banda e le necessità di controllo e filtraggio delle attività internet dei cittadini iraniani, un'azione di monitoraggio che in passato più volte si è espressa con censure e persino con arresti, collocando così l'Iran tra i paesi più arretrati per quanto riguarda le cosiddette libertà digitali.
26 Commenti alla Notizia L'Iran limita l'ADSL a 128 Kbps
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)